Vanessa Incontrada: Come l’Armonia Cromatica può far brillare una Donna

Vanessa Incontrada: Come l’Armonia Cromatica può far brillare una Donna

Per anni, ogni volta che vedevo Vanessa Incontrada in televisione o su un giornale, era sempre vestita di nero.
E da quando conosco l’Armonia Cromatica ho sempre pensato: ma tu guarda che peccato, penalizzare una donna così bella con un colore freddo e troppo cupo!
Il nero infatti è meraviglioso sulle donne Inverno, ma al contrario può solo indurire i tratti e togliere luce a chi ha per natura colori morbidi e caldi come le persone Autunno… Questo è proprio il caso della nostra Vanessa Incontrada.

Con qualche rarissima eccezione di un vestito rosso ogni tanto, non la vedevo mai davvero valorizzata con i suoi colori speziati, ma sempre costretta in tubini strizzatissimi, tristi e noiosi.
Con buona pace di Coco Chanel, che diceva che il little black dress va su tutte e in ogni occasione, in realtà per esperienza personale so che ci sono volte in cui si può fare molto di meglio di un classico (ma banale) tubino nero!

Vanessa Incontrada – Tubino Nero

Valorizzare il corpo

In particolare, da sarta so che è vero che ogni corpo è diverso, ma so anche che ci sono modelli molto democratici, che stanno ugualmente bene a taglie e forme anche molto differenti.
E finalmente anche i grossi Brand l’hanno capito: Dolce & Gabbana infatti hanno creato una collezione ampliando il proprio range di taglie fino alla 54.
Era ora!

L’Alta Moda per molto tempo sembrava aver paura del corpo femminile, tanto è vero che lo costringeva in canoni rigidissimi, pena l’esclusione dalla possibilità di avere un capo di couture: le taglie infatti arrivavano al massimo fino alla 46, escludendo così di fatto una grande fetta di possibili acquirenti. Ora invece si inizia a cogliere la bellezza dei corpi che fuoriescono dagli stereotipi e finalmente donne splendide come Vanessa Incontrada hanno la possibilità di indossare capi davvero donanti.

In effetti, se usi tessuti sontuosi e scivolati, fantasie floreali, sete luminose e tagli furbi, un abito può essere strepitoso su qualsiasi taglia! Anzi, quando il modello è creato con sapienza, spesso sta addirittura meglio su un corpo formoso, che riempie i volumi e dà sostanza al tessuto.

Quindi…Non siamo noi a dover cambiare per adeguarci alla Moda, ma è la Moda finalmente ad allargare i propri orizzonti, per liberare le donne dalla schiavitù dell’omologazione.

Collezione D&G

I colori giusti

Nelle foto si vede benissimo quanto siano importanti i colori giusti per valorizzare il viso e l’intera figura di una donna, e farla brillare.
Vedere questa icona della body positivity finalmente esaltata da colori caldisoft e profondi, che mettono naturalmente in risalto i capelli rossi, le lentiggini e la pelle chiara è una vera gioia per gli occhi, non trovi?

E finalmente trova pace anche il cuore di chi sa bene che ancora troppo spesso le donne sono costrette a snaturarsi, in una continua rincorsa a un’apparente e irraggiungibile “perfezione”.

Le forme del corpo sono incredibilmente sensuali, tanto quanto sono naturali e rappresentano una donna normale, come ne possiamo incontrare ogni giorno al supermercato. Una donna che può stare coi jeans ma può anche farsi bella per un’occasione e risultare divina, elegantissima e sexy.

vanessa incontrada collezione D&G abito arancione
Collezione D&G – Gossip.it

Dall’affermazione di sé all’Opera d’Arte

Già dalla copertina su Vanity Fair dello scorso settembre 2020, Vanessa era apparsa cambiata: dopo anni di insulti e critiche alle sue forme morbide, aveva conquistato la sicurezza e il coraggio di sfidare gli haters e mostrarsi nuda, come sommo segno di autostima.
Una reazione importante, segno di una nuova consapevolezza acquisita: un gesto plateale e sfidante di chi non ha più voglia di nascondersi né tempo di giustificarsi.

Con quella copertina sembrava dire a se stessa e al mondo intero: “sono fatta così, e allora?”
Di recente ha fatto un passo in più: è diventata Opera d’Arte, posando per una serie di foto in cui si percepisce palpabile l’atmosfera dei dipinti di Rubens.

Scene ispirate alla mitologia, che sprizzano erotismo da ogni dove e parlano di intimità tra amanti nel mezzo di letti drappeggiati, banchetti prelibati e forme giunoniche.
È la campagna pubblicitaria in cui Dolce & Gabbana tributano onore a Vanessa Incontrada come simbolo di quella femminilità mediterranea e burrosa che celebrano da sempre nelle loro collezioni ispirate alla Sicilia e al barocco.

Copertina Vanity Fair
Vanessa Incontrada - Armonia Cromatica - collezione d&g primi piani
Look da Vip – TGCom24.it

Dopo Monica Bellucci, che per anni ha indossato gli abiti del brand, ora tocca a Vanessa incarnare la quintessenza della femminilità e ampliare il gusto cromatico: dalla classica donna Inverno tipica della Sicilia, siamo passati all’Autunno e alle sue sinfonie fatte di sfumature speziate e toni della terra.
Un omaggio alla diversità dei colori e delle forme!

«La bellezza non è una taglia, ma uno stato dell’anima. L’attitudine e il coraggio che rendono una donna unica»

Stefano Dolce e Domenico Gabbana

E tu cosa pensi di queste foto? E soprattutto, come percepisci il movimento body positive di cui ormai Vanessa Incontrada è simbolo a pieno titolo, che mira a liberare tutti i corpi dai diktat estetici collettivi?

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.